Gli oggetti più costosi posseduti dalla regina Elisabetta II

Pubblicato il 02/19/2021
Pubblicità

La regina Elisabetta II ha regnato più a lungo di qualsiasi monarca. Elizabeth Windsor ha accumulato una collezione di manufatti reali che sarebbe impressionante da sola. Gli accessori di Sua Maestà vanno anche oltre la strana borsa di Kate Spade. Gran parte delle proprietà della famiglia della regina risalgono a tempi antichi. Sai che la Corona possiede tutti i delfini nel Regno Unito o che Liz è l’orgogliosa proprietaria di ogni singolo cigno sul Tamigi? Aspetta, c’è di più! Scorri verso il basso per scoprire cosa ha la regina Elisabetta II nel suo armadio.

Gli oggetti più costosi posseduti dalla regina Elisabetta II

Gli oggetti più costosi posseduti dalla regina Elisabetta II

I fondali marini britannici

Proprio come la regina Elisabetta II possiede una buona parte della costa del Regno Unito, anche lei possiede i fondali marini britannici. Quando la conquista normanna creò per la prima volta il territorio. La regina possiede i fondali marini, il che significa che possiede tutti i diritti minerari. Vale la pena esplorare 60 miliardi di dollari di petrolio sotto il fondo del mare. Questi profitti vanno di pari passo.

I fondali marini britannici

I fondali marini britannici

150.000 opere d’arte

Nel XVII secolo, il re Carlo I iniziò a collezionare arte. La raccolta passò a loro quando ogni nuovo sovrano salì al potere. Sono inclusi più di 150.000 pezzi. Alcuni di loro sono dei pittori più famosi della storia. Molte fonti di notizie hanno coperto l’impressionante collezione d’arte della regina Elisabetta II, tra cui ViacomCBS o, più ampiamente, la Royal Academy of Arts. L’acquisizione da 10 miliardi di dollari ha aggiunto ancora più valore.

150.000 opere d'arte

150.000 opere d’arte

Sei residenze reali

Il prezzo delle residenze reali è difficile da stimare. Ci sono sei case tra cui scegliere. Holyrood è la residenza scozzese della regina, mentre Sandringham è la residenza irlandese della regina. Buckingham Palace è il quartier generale. La residenza di campagna della Regina nel Castello di Windsor, mentre la residenza estiva della Regina a Balmoral. In Town and Country, la casa preferita della regina a Balmoral. La regina rimarrà a Buckingham Palace fino al 2020. Non tornerà quest’anno.

Sei residenze reali

Sei residenze reali

Tre centri commerciali

Il portafoglio di Crown Estate è composto da molte sezioni diverse, compresi gli immobili commerciali e per il tempo libero. La regina può fare acquisti quando vuole. Il portafoglio retail ha generato vendite per oltre 2 miliardi di dollari. The Crown Estate si aspetta oltre 100 milioni di acquirenti nei propri centri di vendita quest’anno. Ci sono diciassette centri commerciali in cui, in totale, sono affittati 7 milioni di piedi quadrati di terreno.

3 centri commerciali

3 centri commerciali

Tutti i cigni sul Tamigi

La regina è nata nel 1926, ma il suo diritto di possedere tutti i cigni risale al XV secolo. Sua Maestà in realtà possiede tutti i “cigni muti non reclamati” su qualsiasi acqua in Inghilterra e Galles. Considerando che un cigno costerà circa $ 300, questo piccolo gruzzolo vale circa $ 130.000. Questa era una delle collezioni più impressionanti dei reali, poiché i cigni erano una prelibatezza all’epoca. Ora, non è più così.

Tutti i cigni sul Tamigi

Tutti i cigni sul Tamigi

1333 Diamond Tiara

La Rundell & Bridge creò la famosa tiara Diamond Diadem del 1333 nel 1820. Giorgio IV incaricò i progettisti del copricapo. Come parte della collezione Queen Victoria, è diventato un pezzo famoso. La regina indossava la tiara alla sua incoronazione nel 1953. Un valore stimato di $ 700.000 del denaro di oggi è sufficiente per rendere verde di invidia Tiffany. Lo indossa su tutti i francobolli e le banconote del Commonwealth. La tiara può essere vista a Buckingham Palace quando non è sulla testa della regina.

1333 Diamond Tiara

1333 Diamond Tiara

Una squadra di cavalli da corsa

Le corse di cavalli hanno una lunga storia in Gran Bretagna. È improbabile che Sua Maestà abbia dovuto piazzare una scommessa su DraftKings, ma è consapevole del mondo del gioco d’azzardo. Elizabeth ha iniziato a correre con sua madre, ma da allora ha continuato a possedere diversi cavalli vincenti. Alla fine, la Regina ha vinto oltre 451 gare e ha accumulato una fortuna di $ 9 milioni.

Una squadra di cavalli da corsa

Una squadra di cavalli da corsa

La Torre di Londra

Grazie alla sua posizione sul trono, la regina Elisabetta II è la legittima proprietaria di 56 miliardi di dollari di beni. Appartiene, tecnicamente, a chi ha la corona. La struttura fu costruita per la prima volta nel 1078, ma nei secoli XVI e XVII divenne nota come prigione per la sua storia. Nomi famosi furono tenuti prigionieri tra le sue mura, come Sir Walter Raleigh e la regina Elisabetta I prima di salire al trono.

The Tower of London

Regent Street

Per ottenere la proprietà in Regent Street a Londra per £ 200, dovrai pagare molto di più di quello nella vita reale. La regina non deve preoccuparsi di raccogliere fondi per il suo giornale. Ne possiede già la maggior parte. Per molto tempo, la Crown Estate è stata orgogliosa proprietaria di $ 2 miliardi nella proprietà. Molto probabilmente, è un accordo antico e di vecchia data che precede la stessa Elizabeth.

Regent Street

Regent Street

Balmoral Estate di 50.000 acri nel nord-est della Scozia

Si dice che la tenuta di Balmoral sia la residenza preferita della regina. L’intera tenuta nell’Aberdeenshire copre 50.000 acri. La famiglia reale continua ad ampliarlo e la tenuta è decisamente funzionante. Balmoral ha terreni agricoli, brughiere per galli cedroni, cervi e mandrie di bestiame. “Bouchmorale” apparve nei registri della corona britannica nel 1451. “Bouchmorale” divenne “Balmoral” nel 1856. In seguito, il principe Alberto, il consorte del re, ridisegnò la proprietà di Balmoral.

Balmoral Estate di 50.000 acri nel nord-est della Scozia

Balmoral Estate di 50.000 acri nel nord-est della Scozia

Sandringham Estate di 20.000 acri nel Norfolk

La Sandringham Estate è la residenza di campagna della Regina Elisabetta II. Esiste dall’epoca elisabettiana, quando la proprietà è stata costruita. Sandringham ha cambiato proprietà più volte. La tenuta non era in mani reali fino al 1862. Il re all’epoca era devoto a Sandringham, una volta scrisse in una lettera a sua madre che era “così felice” lì e “amava [d] il posto”. Ci sono voluti tre decenni per costruire completamente il maniero del Principe di Galles.

Sandringham Estate di 20.000 acri nel Norfolk

Sandringham Estate di 20.000 acri nel Norfolk

La piattaforma continentale del Regno Unito

La preziosa risorsa naturale della regina Elisabetta II è l’UKCS. UK Continental Shelf è le acque intorno al Regno Unito. La Corona possiede i diritti sull’acqua per il Canale della Manica, il Mare d’Irlanda, l’Atlantico del Nord e il Mare del Nord. L’UKCS contiene enormi riserve di petrolio e gas. La BEIS Oil and Gas Authority è responsabile dell’aggiudicazione dei contratti e delle licenze alle compagnie petrolifere. Queste aziende sono autorizzate a perforare solo in determinate aree.

La piattaforma continentale del Regno Unito

La piattaforma continentale del Regno Unito

Una colonia di pipistrelli

Una delle cose preferite di Sua Maestà è una colonia di pipistrelli allestita nella sua sala principale al Castello di Balmoral. Altri fatti riportati suggeriscono che Elizabeth potrebbe aver sviluppato un nuovo hobby motivato dalla programmazione di Discovery Channel. Gli animali hanno allestito un campo nella sala principale della casa principale, ma Elisabetta era attiva invece di lasciare che fosse lei a sistemare la cosa. I dipendenti reali liberano i pipistrelli dal castello.

Una colonia di pipistrelli

Una colonia di pipistrelli

Una stima di 6,6 miliardi di acri di terra in tutto il mondo

La regina Elisabetta II detiene una grande quota di terra a livello globale e quella quota è direttamente sotto il suo controllo personale. Dietro la regina ci sono miliardi di acri di re Abdullah. La regina è la monarca di 32 paesi. È presidente del Commonwealth (delle Nazioni). La tenuta della corona ha un portafoglio che restituisce i suoi profitti al tesoro reale. Tuttavia, la regina Elisabetta ottiene un profitto del 15%.

Una stima di 6,6 miliardi di acri di terra in tutto il mondo

Una stima di 6,6 miliardi di acri di terra in tutto il mondo

Una massiccia collezione di uova Fabergé

Alcune persone raccolgono varie cose e alcune hanno preferenze su ciò che raccolgono. Le uova Fabergé sono preziose, ma la regina tiene per sé la sua collezione. Nel 1900, la regina Alexandra ed Edoardo VII iniziarono a raccogliere pezzi, formando infine una selezione suprema di oltre 600 pezzi. La regina ora possiede la collezione di uova e gli accessori per un valore di $ 200 milioni. Vari oggetti sono spesso esposti, ma sono sempre ben custoditi.

Una massiccia collezione di uova Fabergé

Una massiccia collezione di uova Fabergé

Tutte le miniere d’oro della Scozia

Alcune cose sono così fuori dal mondo che sembrano quasi impossibili da gestire. Prendi il diritto della Corona per le miniere d’oro in Scozia. Le persone che hanno trovato pepite d’oro in passato spesso non incassano la fortuna perché non vogliono turbare la regina. The Crown ha il monopolio sulla pesca del salmone in Scozia e sui diritti sulle miniere d’oro. Non sappiamo quando le miniere furono incluse nel patrimonio immobiliare della famiglia reale.

Tutte le miniere d'oro della Scozia

Tutte le miniere d’oro della Scozia

Il diamante a taglio netto più grande del mondo

La maggior parte di noi poteva solo sognare di possedere un diamante più prezioso di quello che abbiamo pagato per la nostra macchina. La regina è l’orgogliosa protettrice del diamante da 530,2 carati. Prima di essere utilizzato come parte dello Scettro con Croce del Sovrano, il diamante fu presentato per la prima volta a Maria di Teck nel 1910. Il diamante si vede raramente al di fuori dei gioielli della corona.

Il diamante a taglio netto più grande del mondo

Il diamante a taglio netto più grande del mondo

Una coppia di Dorgis

La regina ha notoriamente posseduto più di trenta adorabili Corgi da quando è salita al trono. Ma sapevi che possiede anche Dorgis? La regina ora possiede solo due Dorgis: Vulcan e Willow, che possiede dal 2012, dopo la morte dell’ultimo dei suoi Corgis purosangue. I cuccioli hanno una vita molto privilegiata. Hanno anche la loro stanza, chiamata stanza dei corgi. Dormono in letti rialzati e la regina è nelle vicinanze.

A Pair of Dorgis

Tutti i delfini nel Regno Unito

Nel corso degli anni, abbiamo sentito molte cose strane e inaspettate dai reali. Il monarca possiederà tutto il pesce e la pesca nel Regno Unito. Oggi è ancora vero. La regina è l’orgogliosa proprietaria di balene e focene. Questo profilo si adatta alla regina come una forte amante degli animali. Nonostante il suo amore per i suoi cigni e pipistrelli, alcuni cortigiani reali hanno suggerito che Elisabetta abbia un posto speciale nel suo cuore per i delfini.

Tutti i delfini nel Regno Unito

Tutti i delfini nel Regno Unito

Hyde Park

La regina Elisabetta II è ricca di verde, dalla sua casa ad altre parti del Regno Unito. Possiede Hyde Park, che si trova a Londra. Sorprendentemente, Hyde Park per un valore stimato di 19 miliardi di dollari lo rende una fetta di terra molto redditizia. È stato recuperato nel 19660 dalla monarchia e da allora è rimasto uno dei quattro parchi reali intorno a Kensington Palace.

Hyde Park

Hyde Park

 

La collezione di auto vale più di $ 10 milioni

Era impegnata a rendersi utile come meccanico di automobili e autista di camion durante la seconda guerra mondiale prima che la regina fosse incoronata negli anni ’50. Liz è sempre stata appassionata di auto. Apprezza un bel lavoro personalizzato. Ha una collezione di auto del valore di oltre $ 10 milioni. La regina è stata vista in tre Rolls-Royce, una Range Rover su misura, due Bentley di lusso e una LWB Landaulet, perfetta per sorridere alle masse.

La collezione di auto vale più di $ 10 milioni

La collezione di auto vale più di $ 10 milioni

Due giaguari neri

La regina possiede due rari gatti giaguaro neri. Aizita e Marques sono i nomi dei giaguari e vivono nello zoo di Londra, insieme agli altri animali esotici di cui la regina era dotata. La più rara di tutte le pantere è l’inafferrabile giaguaro nero. A causa della caccia e della distruzione dell’habitat, ne esistono solo 600 in natura. Ci sono più giaguari neri che giaguari non neri nella fitta vegetazione.

Due giaguari neri

Due giaguari neri

Parco eolico offshore

La maggior parte delle persone non si rende conto che la Corona possiede effettivamente diversi progetti di energia rinnovabile. La regina britannica possiede i fondali marini e tutto ciò che vi viene eretto. Il parco eolico è stato costruito nel 2010, a pochi chilometri dalla costa. Il costo è sbalorditivo e la società lo ha sviluppato per $ 900 milioni. The Crown ha annunciato il progetto nel 2004, ma non è stato completato fino a 6 anni dopo.

Parco eolico offshore

Parco eolico offshore

200 borsette Launer

La regina può permettersi di acquistare qualsiasi borsa desideri. Potrebbe far cadere qualche migliaio sui modelli di Ralph Lauren o Chanel, ma non sono per il gusto di Sua Maestà. Liz, invece, preferisce Launer, designer londinese. Sua madre gliene regalò uno per la prima volta negli anni ’50, dando il via a un’ossessione per tutta la vita. La regina ora possiede più di 200 borsette di Launer. I suoi stili preferiti sono The Royale e Traviata.

200 borsette Launer

200 borsette Launer

Armatura di Enrico VIII

La regina d’Inghilterra possiede un’armatura che un tempo apparteneva a Enrico VIII. L’armatura risale al 1540, quando Henry iniziò a ingrassare. Man mano che il re cresceva, cresceva anche l’armatura. Al giorno d’oggi, l’armatura stessa può essere vista nelle mostre di gallerie di tutto il mondo. Si trova spesso in mostra nelle Royal Armouries, ma è stato anche invitato al Met. Sebbene Enrico VIII avesse a sua disposizione diverse armature, questa è probabilmente la più iconica in circolazione.

Armatura di Enrico VIII

Armatura di Enrico VIII

Pubblicità